Triestino, classe 1927, scatta le sue prime foto importanti nel 1943, dopo il drammatico proclama di Badoglio dell’8 settembre.
Nel 1952 apre Foto Omnia, prediligendo la fotocronaca.
Inizia soprattutto con il baseball, allora molto in voga, poi estende il suo lavoro a tutti gli altri sport, diventando corrispondente di “Stadio”, “Tuttosport” e “Corriere dello Sport”.
Nel 1953, conosce Fedele Toscani – padre di Oliviero -, che è titolare dell’Agenzia Rotofoto, con la quale collaborerà per molti anni.
Diventa corrispondente di altre agenzie come Dufoto, Sorci, Palmas, è corrispondente del Corriere della Sera e collabora con altre importanti testate.
Tra i libri pubblicati, oltre al diario di guerra “Croazia 1944”, si annoverano quelli che raccontano per immagini la storia di Trieste degli ultimi decenni: “Ugo e noi”, “Leica e le altre”, “Trieste 1953” e “Trieste 1954”.

Contact Us

We're not around right now. But you can send us an email and we'll get back to you, asap.

Illeggibile? Cambia il testo. captcha txt
0

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca